News

Scat Jazz Camp al CDpM con Paola Milzani

Inizia lunedì 28 giugno al CDpM lo Scat Jazz Camp. Una full immersion che si protrarrà per tutto il mese di luglio nell’approfondimento del caratteristico stile improvvisativo vocale del bebop reso celebre da Ella Fitzgerald, Cab Calloway, Mel Tormè, Dizzy Gillespie. Il workshop è tenuto dalla nota vocalist bresciana Paola Milzani insieme al pianista e organista Hammond Angelo Cultreri, alla giovane talentuosa bassista Chiara Arnoldi, il batterista Luca Bongiovanni e il chitarrista Michele Gentilini. Il corso, promosso in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Bergamo, prevede dieci incontri in forma di laboratorio e un concerto finale che si terrà Lunedì 26 luglio alle 21 alla Keller Factory di Curno. Lo scat è uno stile virtuosistico vocale che emula le improvvisazioni di strumenti musicali tramite la riproduzione di fraseggi simili a quelli strumentali. Non prevede l’uso di parole compiute, bensì di fonemi  che il cantante utilizza in chiave ritmica oltre che melodica. È memorabile la performance di Ella Fitzgerald e Mel Tormè del 1976 in cui nella presentazione del XVIII Grammy Award spiegano cos’è il jazz con una improvvisazione scat del momento. In epoca più recente si sono cimentati nello scat Al Jarreau, George Benson, Bobby McFerrin, I Manhattan Transfer. In Italia sono famose le improvvisazioni scat di Lucio Dalla e Gegè Telesforo. Per informazioni sullo Scat Jazz Camp scrivere a info@cdpm.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *