News

Tanti auguri dal CDpM e tante novità

Pubblicato il

Tanti auguri dal CDpM e tante novità

 

Cari amici, il CDpM chiude per le festività natalizie. Un’occasione per trascorrere delle vacanze serene e, ne sono convinto, dedicare un po’ di tempo in più alla musica e allo studio.

Siamo fortunati perché la musica è sempre una vacanza, un modo per ritrovare noi stessi apprezzando il piacere del bello e del dialogo con gli altri. La musica però non è solo divertimento ma molto di più. Come diceva l’altro giorno Gianluigi Trovesi, la musica ci aiuta a diventare delle persone e dei cittadini migliori e quindi il fare musica, contribuisce a realizzare una società migliore.

Eppure, la musica è la Cenerentola delle materie scolastiche. Nelle superiori è quasi completamente assente e nelle istituzioni pubbliche specializzate, pur con la buona volontà degli insegnanti, è ancora insegnata per abilità e contenuti attraverso materie separate tra loro.

Dal 1987 il CDpM non solo si è occupato e preoccupato di “cosa” insegnare in musica ma del “come” insegnare e soprattutto del “come” un individuo apprende. Ognuno apprende in modo diverso dall’altro e quindi necessita di un approccio didattico differente per ognuno.

Grazie alla rete di collaborazioni realizzate in questi trent’anni con Istituzioni pubbliche (Comune e Scuole), associazioni (Il Jazz va a scuola), altre strutture e singoli operatori specializzati nella didattica della musica in Italia e fuori (Europa e Stati Uniti), ha elaborato una propria didattica per competenze che ha trovato una corrispondenza con le certificazioni europee EQF rilasciate da alcune Università di cui il CDpM è centro riconosciuto a Bergamo (University of West London, Trinity College).

Questa impostazione ha consentito a tantissimi studenti, come voi, di trovare una propria strada in musica. Questo è già di per sé un successo ma, come non bastasse, sono giunti riconoscimenti ufficiali per meriti da istituzioni prestigiose come l’UNESCO, che in più occasioni ha apprezzato il nostro operato, e più recentemente dal Ministero dei beni culturali e dalla SIAE di cui il CDpM si è aggiudicato un bando nazionale insieme all’Istituto Santa Lucia, il Comune di Bergamo, l’International Jazz Day, l’Associazione il Jazz Va a scuola e Bergamo Jazz. La condivisione di questo successo è il nostro migliore augurio di Buon Natale e di un meraviglioso duemila venti. Ci aspettano tante belle iniziative e novità che ci attendono.

Claudio Angeleri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *