News

News da Paolo Fresu Federazione Nazionale Il Jazz Italiano

Pubblicato il

Riceviamo questa news da Paolo Fresu, Presidente della Federazione il Jazz Italiano

Riceviamo questa news da Paolo Fresu, Presidente della Federazione il Jazz Italiano, l’associazione nazionale che riunisce le più importanti realtà italiane nel campo del jazz tra cui MIDJ (Musicisti Italiani di Jazz), IJVAS (Il jazz va a scuola), I-Jazz (Associazione di diversi festival Italiani), AFIJ (Associazione dei fotografi), IJC (Associazione dei jazz club), AdeidJ (Associazione delle etichette indipendenti di jazz). Sintetizziamo alcuni passaggi.

• Il 30 e 31 gennaio si è tenuta un’assemblea della Federazione. Si è discusso della figura del vicepresidente, dell’ingresso in Federazione della nuova associazione Jazz Italian Platform (Umbria Jazz, Bologna Jazz, Jazz in Sardegna, Jazz Network (Ravenna), Pomigliano Jazz, Saint Louis College of Music (Roma), Veneto Jazz, Visioninmusica (Terni)., della sesta edizione del Jazz Italiano per le Terre del Sisma, del progetto Export. 

• Il 04 febbraio sono stati pubblicati i risultati del Bando per la musica jazz fortemente voluto da noi e dal Ministro Franceschini. I 500.000,00 euro sono stati assegnati a 15 realtà dove molte di queste afferiscono alle associazioni che compongono la Federazione. Diverse sono anche quelle che fanno parte della Jazz Italian Platform.

• Il 25 febbraio è stata convocata la prima riunione del Consiglio Superiore dello Spettacolo della quale fa parte Ada Montellanico in rappresentanza di tutto il jazz italiano.

• E’ imminente l’apertura di un tavolo tecnico con MiBACT, MAECI e Federazione sul tema dell’Export. Scaturito dalla positiva esperienza del progetto AIR sviluppato da Midj si avvale del supporto dell’EJN.

• Ancora in atto la discussione su un eventuale convegno nazionale sugli Stati generali del Jazz italiano. Questo si potrebbe tenere a l’Aquila in data 04.05 settembre a ridosso della manifestazione solidale. Risulterebbe un convegno su vasta scala dove invitare tutto il jazz italiano oltre ad alcuni rappresentanti internazionali.

• 5 membri dell’Associazione IJC, assieme a 2 associati I-Jazz, creano una rete virtuosa e vincono il bando Promozione Live di Nuovo Imaie, sviluppando un progetto di tour coordinato che promuoverà 4 gruppi emergenti.

• Intervento a cura di IJVAS in seno a Umbria Jazz Winter con “C’era due volte Gianni Rodari” e progetto di promozione su scala nazionale dell’International Jazz Day 2020 con attività dedicate ai bambini.

• Il presidente di MIDJ Simone Graziano annuncia l’Assemblea per l’elezione degli organi direttivi che si terrà a Bologna il 19 aprile.

Cordialità e viva il Jazz italiano

Paolo Fresu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *