BERGAMO INTERNATIONAL JAZZ DAY 2019

 

Da sei anni il Centro Didattico produzione Musica ha sviluppato sul territorio bergamasco il progetto UNESCO nato per celebrare in tutto il mondo nella giornata del 30 aprile il jazz quale “patrimonio immateriale dell’umanità: l’International Jazz Day.  Una iniziativa portata avanti dal leggendario pianista Herbie Hancock allo scopo di diffondere il jazz in tutti i paesi del mondo quale strumento di unione e pace, di rispetto delle diverse culture e dei diritti umani, di promozione della libertà di espressione. Un messaggio di libertà e di unione rivolto in particolare ai giovani attraverso concerti ed iniziative formativa in tutto il mondo.

Già dalla prima edizione la manifestazione bergamasca ottiene l’adesione di moltissimi musicisti e partner istituzionali, associativi e privati estendendosi a tutto il mese di aprile.  L’edizione 2019 di Bergamo International Jazz Day in particolare si articola dal 6 al 30 aprile in 21 eventi tra concerti, seminari, convegni e mostre fotografiche con la partecipazione di 185 musicisti, la cui età media è di 26 anni, operatori culturali, musicologi, fotografi, giornalisti. Si realizza così una iniziativa in rete, unica nel suo genere per qualità artistica e importanza delle collaborazioni, che ha ottenuto in più occasioni l’apprezzamento dell’UNESCO.

Partner privilegiato è l’Assessorato alla Formazione del Comune di Bergamo rappresentato dalla dott.ssa Loredana Poli, cui si uniscono la Provincia di Bergamo, la Regione Lombardia, l’Ufficio Scolastico Regionale MIUR, la Camera di Commercio, la Fondazione della Comunità Bergamasca, gli Istituti Educativi, la Fondazione Banca Popolare di Bergamo e Credito Bergamasco, UBI BANCA, la Fondazione Teatro Donizetti e Bergamo Jazz, il Comune di Azzano San Paolo.

Le novità di quest’anno riguardano inoltre il patrocinio dell’Associazione Musicisti Italiani di Jazz MIDJ e il Jazz va a scuola appartenenti alla Federazione Il Jazz Italiano presieduta da Paolo Fresu a cui il CDpM e molti musicisti bergamaschi aderiscono. Non meno importanti sono le associazioni e i locali del territorio che contribuiscono per tutto il corso a formare il nuovo pubblico, soprattutto giovane e ad offrire opportunità di lavoro ai musicisti della comunità jazzistica bergamasca.    

Venendo al programma si inizia il 6 aprile alla Galleria Quarenghicinquanta con una mostra fotografica dedicata al musicista bergamasco più rappresentativo e celebrato in tutto il mondo: Gianluigi Trovesi. La mostra, curata da Dario Guerini dal titolo Trovesi 75, ripercorre le tappe della carriera del clarinettista dagli esordi nella banda di Nembro e del diploma al Conservatorio fino alla Carnegie Hall di New York oltre a scatti inediti di Guerini. Il giorno successivo Trovesi si esibirà al Chiostro Santa Marta con un trio inedito con la cantante brasiliana Susie Georgiadis e il pianista Umberto Petrin introrno alla figura di Lupicinio Rodriguez compositore tra i più noti e apprezzati nel panorama carioca.

Si continua martedì 9 al Tagliere di Nese con diverse formazioni che costituiscono un primo significativo spaccato del panorama delle nuove generazioni jazz di Bergamo. Il 10 aprile si terrà un seminario al CDpM con il noto batterista e didatta americano Rick Latham mentre venerdì 12 si esibirà in Sala Piatti l’interessante duo composto da Virginia Sutera, violino, e Ermanno Novali, pianoforte, in collaborazione con la Società del Quartetto. Il Caffè Letterario Macondo ospiterà sabato 13 il Kaleido Trip, una formazione emergente che si è fatta notare nella scorsa edizione dell’IJD vincendo il Concorso di Composizione Paolo Arzano. Al trio si unisce il sassofonista Marco Scotti animatore insieme a Marco Gotti jr dell’associazione Jazziamo di Azzano San Paolo che domenica 14 ospiterà la talentuosa cantante Martina Cirillo.

Giovedì 18 aprile si terranno tre eventi in contemporanea al Cinema San Marco, new entry tra le collaborazioni 2019: la mostra fotografica di Vincenzo Magni dedicata al panorama jazzistico bergamasco dal titolo Bergamo in Jazz, seguirà l’inedito duo Hammond/pianoforte di Angelo Cultreri e Claudio Angeleri che introdurrà il film Body and soul sulla vita di Michel Petrucciani, indimenticato musicista che ha legato la sua carriera ad alcune memorabili esibizioni al Teatro Donizetti, citate anche nel film.

Il 24 aprile i giovani musicisti bergamaschi si esibiranno al prestigioso Blue Note di Milano con la CDpM europe big band. Claudio Angeleri presenterà quindi il suo nuovo CD Blues is more il 26 al Dieci10 di Grassobbio.

Sabato 27 grazie alla collaborazione con la Provincia di Bergamo e il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Provinciale rappresentato dalla sua dirigente Patrizia Graziani, si terrà all’Auditorium Ermanno Olmi uno tra gli eventi più attesi della manifestazione: il Convegno Nazionale Didattica dal Jazz. Le relazioni saranno aperte da Ada Montellanico Presidente dell’Associazione nazionale Il Jazz va a scuola, seguite da Annalisa Spadolini del MIUR, Catia Gori, del progetto Pazzi di Jazz di Ravenna, e il noto musicista e didatta Claudio Fasoli, tra i primi docenti di Siena Jazz. Gli interventi saranno intervallati dalle esibizioni dei laboratori di improvvisazione jazz del CDpM e dalla big band del Liceo Musicale Secco Suardo diretta da Giovanni Abbiati che si esibirà anche il 30 alle ore 10 presso l’Auditorium della stessa scuola.

Sempre il 27 aprile i sassofoni di Guido Bombardieri commenteranno le letture di Riccardo Niseem Onorato di alcuni stralci dei libri dei cinque finalisti del Premio Narrativa Bergamo alle ore 18 all’Auditorium della Libertà in collaborazione con il Cavaliere Giallo

La cantante Ada Montellanico si esibirà domenica 28 al Chiostro di Santa Marta di UBI BANCA alle ore 17 presentando un repertorio sulla canzone da Tenco al song americano insieme alla nuova rivelazione della chitarra Francesco Diodati. Immediatamente dopo le vie del centro saranno animate da un flash mob animato dall’ensemble di percussionisti Millennium Drum Line diretta dal giovane percussionista Nicola Regonesi, unico italiano a far parte dei Blue Devils International, la più importante marching band americana con la quale ha vinto la competizione internazionale del 2017 dedicata a questo tipo di formazioni.

Il 29 aprile giorno del 120° compleanno di Duke Ellington il musicologo Marcello Piras terrà alle 20 al CDpM una conferenza dal titolo L’astronave del trisnonno: idee nuove di Ellington a 120 anni dalla nascita.

Si giunge così al clou dell’International Jazz Day il 30 aprile con il concerto globale, sostenuto in parte da Minipack Torre, nel corso del quale si esibiranno 27 formazioni jazzistiche a partire dalle ore 20. Aperta dall’orchestra della scuola media ad indirizzo musicale Santa Lucia diretta da Andrea Nosari, la kermesse vede la partecipazione di 27 formazioni: Spicy Salmon, Nuts trio, Andrea Rubini M&M School Horns, FCC trio, Kader Diop African project, Confusion, Emilio Maciel strings project, Funky lemonade, Livio Foini drums solo, What the fuzz trio, Double deal, Ermanno Novali con Roger Rota, Kaleido trip, Marco Scotti group, Beppe D'Avino 4et, Close quartet, Martina Cirillo band, Neranima Project, Ata , Cinzia Cometti Lady Day quartet, Fusco Cavalli Ferretti trio, Camelia's band, Fabrizio Garofoli, Tamashi Pigiama, Stefano Nosari Alma Latina, Chiara Bianchi band.

Tra le formazioni partecipanti sette compositori under 35 hanno aderito alla III Edizione Concorso di Composizione Paolo Arzano eseguendo solo composizioni originali. Al vincitore verrà offerta l’opportunità di registrare presso gli studi professionali MC Harmony di Stezzano del produttore Manlio Cangelli Tutti gli eventi sono ad ingresso libero ad eccezione del concerto/proiezione dedicato a Petrucciani al Cinema San Marco, ingresso 10 euro.

 

Contatti

CENTRO DIDATTICO produzione MUSICA
Via Edmondo de Amicis, 6
24127 Bergamo

In evidenza

Latest News

  • Ladies sing the blues con Beppe D’Avino, Giorgia Sallustio e Marilena Montarone
    Leggi tutto

  • APERTURA ESTIVA CDPM
    Leggi tutto

  • Studenti CDpM in concerto a Leon in Spagna
    Leggi tutto