INCONTRIAMO IL JAZZ 2019

 

Materiale didattico per le scuole 2019

Gli incontri elaborati dal CDpM sono gratuiti ed aperti a tutte le scuole pubbliche e private e vengono realizzati sulla base di una specifica programmazione che tiene conto delle caratteristiche cognitive e comportamentali di ogni fascia d’età, utilizzando un lessico appropriato per ogni ordine di scuola al fine di far conoscere le principali caratteristiche del jazz confrontandolo con i generi conosciuti dagli studenti e consentendo l’individuazione di analogie, differenze ed elementi innovativi.Il progetto prevede una prima fase di preparazione tra novembre 2018 e febbraio 2019 nel corso della quale le diverse scuole verranno contattate per fornire il materiale didattico (schede tematiche, partiture, arrangiamenti) che le scuole potranno utilizzare per preparare gli studenti e favorire una fruizione ottimale dell’incontro.

 

La seconda fase vede il coinvolgimento diretto degli studenti agli incontri programmati con la partecipazione di musicisti/docenti specializzati che esemplificheranno dal vivo le tematiche già approfondite a scuola.

In particolare, grazie alla convenzione in atto con l’Amministrazione Comunale di Bergamo Assessorato alla Formazione e alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo Santa Lucia di Bergamo si terranno dieci incontri della durata di 2 ore ognuno (per un totale di 20 ore), rivolti agli studenti di tutte le classi quinte della scuola primaria dell’istituto. L’intervento è finalizzato alla creazione di un coro gospel impegnato nella esecuzione di alcuni brani significativi della tradizione africana-americana e in alcuni brani tratti dai Sacred Concerts di Duke Ellington. L’ensemble sarà affiancato nella parte conclusiva da una formazione jazz dei docenti del CDpM. Il progetto prevede l’intervento e il supporto di un logopedista, dott. Luciano Ivan, al fine di monitorare la corretta impostazione e lo sviluppo vocale dei ragazzi. Successivamente i docenti del CDpM, coordinati da Gabriella Mazza, per la parte relativa alla tecnica vocale,  Claudio Angeleri per la parte musicale e di arrangiamento  e Maurizio Franco per la parte musicologica 

La terza fase si concretizzerà nell’esecuzione dei brani da parte del coro e dell’ensemble del CDpM durante le giornate di Bergamo Jazz come nel programma seguente.

Contenuti e programma:

Mercoledì 20 marzo 2019 (dalle 9 alle 10,25 e dalle 10,35 alle 12)

Tutti quanti voglion fare jazz

Incontro rivolto agli alunni della scuola primaria

Santa Lucia Gospel Choir, Emilio Soana, tromba Claudio Angeleri, pianoforte, Gabriella Mazza, Paola Milzani, Elena Biagioni, voce, Giulio Visibelli, Guido Bombardieri, sax alto e soprano, Marco Esposito, basso, Luca Bongiovanni, batteria

L’incontro propone agli alunni delle scuole primarie l’esperienza laboratoriale svolta presso l’Istituto Santa Lucia di Bergamo sulla vocalità gospel e spiritual con il supporto di un gruppo jazz di docenti del CDpM. In particolare, verranno illustrati, con un linguaggio idoneo ai ragazzi, i concetti base dell’improvvisazione jazz: la modalità, il ritmo, gli accenti, le scale del jazz, il repertorio e la storia della vicenda musicale africana/americana.

Il repertorio proposto e la presenza dei ragazzi sul palco coinvolgono in modo particolare gli studenti stimolandone la fantasia e la creatività. Nel corso dell’incontro vengono inoltre fornite agli insegnanti alcuni semplici indicazioni metodologiche da sviluppare successivamente nel lavoro in classe.  

Giovedì 21, Venerdi 22 (Scuole Secondarie di I grado), Sabato 23 marzo 2019 (Scuole Secondarie di II grado), dalle 9 alle 10,25 e dalle 10,35 alle 12)

La vocalità nel jazz

Incontro rivolto agli alunni della secondaria di primo e secondo grado

Maurizio Franco, musicologo Santa Lucia Gospel Choir, Emilio Soana, tromba, Claudio Angeleri, pianoforte, Gabriella Mazza, Paola Milzani, Elena Biagioni, voce, Giulio Visibelli, Guido Bombardieri, sax alto e soprano, Marco Esposito, basso, Luca Bongiovanni, batteria

L’incontro intende affrontare alcune caratteristiche e procedure del jazz come il rapporto tra composizione scritta e composizione istantanea (improvvisazione), lo swing, la vocalità, il blues, le radici africane.

L’incontro intreccia tre diversi elementi: il racconto della storia del jazz, l’esecuzione live e l’analisi musicale attraverso cui vengono forniti agli studenti alcune semplici chiavi di lettura della musica e del jazz.

Si affronterà quindi attraverso la musica di Ellington il rapporto tra musica africana e musica europea, gli stili esecutivi, dallo stile jungla all’utilizzo strumentale della voce, le principali fasi e composizioni di Ellington dal Cotton Club (The Mooche) fino agli ultimi concerti sacri (Comw Sunday, Freedom).

I musicisti/relatori sono stati scelti sia per la loro competenza strumentale ed esecutiva in ambito ellingtoniano (Emilio Soana, ad esempio, ha collaborato con Ellington in alcuni concerti italiani),  sia per gli studi effettuati (Gabriele Comeglio ha frequentato i corsi di Herb Pomeroy al Berklee College of Music dedicati specificatamente alla musica di Ellington) sia per la costante frequentazione del repertorio ellingtoniano in contesti orchestrali e corali (le suites Such Sweet Thunder, New World a comin, Peer Gynt suite, Sacred Concerts). Anche in questi incontri le voci soliste saranno affiancate dal coro gospel dell’Istituto comprensivo Santa Lucia di Bergamo.

 

 

Contatti

CENTRO DIDATTICO produzione MUSICA
Via Edmondo de Amicis, 6
24127 Bergamo

In evidenza

Latest News