BERGAMO PER INTERNATIONAL JAZZ DAY

 

200 musicisti 20 eventi, 15 location, 5 locali, 2 workshop, 1 convegno, 32 ore di musica live

Il jazz è più di una forma artistica musicale. È l’affermazione della nostra capacità di collaborare e cooperare pacificamente nel rispetto delle profonde differenze, di parlare con le nostre voci individuali mentre rispettiamo e celebriamo la collettività. Herbie Hancock - Ambasciatore UNESCO per il Dialogo Interculturale - International Jazz Day

Queste parole inviate da Herbie Hancock al CDpM sintetizzano al meglio lo spirito sotteso alla manifestazione Bergamo per International Jazz Day promossa a livello mondiale dall’UNESCO per celebrare, studiare e valorizzare il jazz quale patrimonio immateriale dell’umanità. La rassegna di Bergamo, giunta nel 2018 alla sua quinta edizione, ha dimostrato fin dall’esordio un rapporto identitario con la comunità jazzistica del nostro territorio al punto di allargarsi all’intero mese di aprile con concerti, seminari, mostre fotografiche, presentazioni di dischi e libri.  Una vera occupazione pacifica di diversi luoghi della città e della provincia alla cui realizzazione hanno contribuito più di cinquanta partner pubblici e privati: locali, teatri, scuole, istituti di credito, negozi, associazioni, imprese, assessorati e fondazioni. Una rete di collaborazioni nella quale ognuno realizza un breve tratto di un disegno culturale ampio e articolato. Proprio in ciò consiste la novità ed unicità della manifestazione a cui peraltro non mancano nomi di artisti di rilievo, tra cui Enrico Intra, Claudio Fasoli, Joyce Yuille, Gianluigi Trovesi, Sandro Cerino, Daniela Panetta, gli studiosi Marcello Piras, Luca Bragalini, Enrico de Pascale. Rimangono comunque significativi i numeri dei musicisti bergamaschi partecipanti, ad oggi 200, in prevalenza giovani, a testimonianza che a Bergamo il jazz viene coltivato, studiato e suonato con passione tutto l’anno nelle scuole specializzate in jazz, ma anche in quelle ad indirizzo musicale, l’Istituto di Bariano, il Liceo Secco Suardo, IC Santa Lucia di Bergamo. È la realizzazione delle parole di Paolo Arzano, a cui è dedicata la manifestazione, nel suo famoso libro Jazz Live in Bergamo: “Tra il 1969 e il 1982 Bergamo diventa un crocevia del jazz internazionale. Non potrei certo definire eccezionali i risultati se ci fossimo limitati ad ascoltare alcuni fra i più celebrati musicisti americani ed europei: essenziale mi sembra piuttosto la crescita di una generazione di musicisti”.

Edizione 2018

Edizione 2017

Edizione 2016

Edizione 2015

Edizione 2014

 

International Jazz Day 2017 Map UNESCO

Contatti

CENTRO DIDATTICO produzione MUSICA
Via Edmondo de Amicis, 6
24127 Bergamo

In evidenza

Latest News

  • Guido Bombardieri E Oscar Del Barba Al Bevero
    Leggi tutto

  • Torna Jazziamo - Jazz under 30
    Leggi tutto

  • Inizia la rassegna Bevero Q - Jazz con Pasinetti, Chebat, Sacchitella
    Leggi tutto

  • Gianluigi Trovesi e Gianni Bergamelli Seminario CDpM
    Leggi tutto