AL BEVERO UN VIAGGIO TRA POP, JAZZ E MUSICA LATINA

Il Bevero, il nuovo e accogliente locale climatizzato di Via Quarenghi 21F, prosegue la programmazione jazz curata da Guido Bombardieri e dal CDpM con la collaborazione della Galleria Quarenghi50 per quattro giovedì consecutivi dal 24 maggio al 14 giugno.

Si inizia con il duo composto dal chitarrista Michele Gentilini e la cantante Greta Caserta giovedì 24 maggio alle ore 21, già apprezzati nella scorsa edizione della rassegna di Ladies sing the blues in Santa Marta, con un repertorio bluesy che spazia dal pop al jazz con arrangiamenti rivisitati in chiave acustica. Greta Caserta si è formata giovanissima con Giovanni Guerini al CDpM frequentando  successivamente l’Accademia di Sanremo e il Corso di musica extracolta al Conservatorio Donizetti con Bruno Santori come cantante e ad Area Sanremo nel 2012 come cantautrice.

La settimana successiva, giovedì 31 maggio, sarà l’organo Hammond il protagonista della serata con il siciliano Angelo Cultreri, molto apprezzato al recente International Jazz Day. Con lui Guido Bombardieri all’alto e Federico Duende alla batteria proporranno standard mainstream passando per atmosfere swing, funk, soul.

Giovedì 7 giugno il contrabbassista Marco Gamba, noto per le sue collaborazioni con Gianluigi Trovesi, Guido Bombardieri,  Michael Rosen, Sandro Zerafa, Tino Tracanna, Maxx Furian dialogherà con il talento della fisarmonica Flaviano Braga. Nato a Erba nel 1973 Flaviano Braga inizia a studiare con Eugenia Marini spaziando con disinvoltura dalla musica tradizionale a quella contemporanea. Nel 1992 inizia una lunga collaborazione con il noto chitarrista Livio Gianola tenendo concerti di musica flamenco in Italia e all’estero. Ha inoltre collaborato Marco Detto,  Giovanni Giorgi, Max De Aloe,  Antonio Canales, Oscar de Los Reyes, Eugenio Finardi, William Sabatièr e Roberto Olzer. Ha tenuto due tour in Giappone suonando anche al Royal Festival Hall  di Osaka. 

La programmazione si concluderà giovedì 14 giugno alle 21 con il trio del trombettista Alessandro Bottacchiari con il veterano Marco Vaggi al contrabbasso e il giovane pianista Antonio Vivenzio. Bottacchiari ha da pochissimo licenziato il suo primo CD “The turning point” in cui mette in luce, oltre alle sua qualità strumentali, una originale vena compositiva.  Docente di tromba al CDpM, ha collaborato con diverse orchestre tra cui quella di Nick the Nightfly, la Jazz Company di Gabriele Comeglio  la JW Orchestra suonando, tra gli altri, con Bob Mintzer, Lew Soloff, Fabrizio Bosso, Bobby Watson, Dave Weckl.

Contemporaneamente ai concerti continua al Bevero la mostra fotografica di Dario Guerini Jazz Travelers.

I concerti hanno tutti inizio alle ore 21. Si consiglia la prenotazione allo 035 0787232

data di pubblicazione: domenica 20 maggio 2018

Contatti

CENTRO DIDATTICO produzione MUSICA
Via Edmondo de Amicis, 6
24127 Bergamo

In evidenza

Latest News